Ciao, sono Fabiana Sacco, ex estetista, ex insoddisfatta della mia forma fisica. Oggi sono una Coach, una professionista che aiuta e supporta le donne che vogliono VIVERE BENE CON SE STESSE, INDIPENDENTEMENTE DALLA LORO FORMA.

Mi piace definirmi Curvy Coach perché caratterizza la mia fisicità e mi avvicina al mondo delle donne che “non sono perfette” secondo i canoni standard.

Il mio messaggio è semplice: ognuna di noi ha il diritto di essere felice e realizzata in ogni aspetto della vita già oggi, adesso, in questo momento. Quante volte hai rimandato qualcosa che volevi fortemente perché non ti sentivi a tuo agio col tuo corpo? Quante volte hai rinunciato a parlare, a farti avanti al lavoro, coi colleghi o in famiglia perché non ti senti sicura di te? Quante volte hai lasciato che quello che tu vedi come un difetto ti bloccasse?

Tante, troppe.

So perfettamente come ti senti: per anni ho desiderato essere diversa e nel frattempo ho vissuto male, anche quando ero più in forma di oggi! Come sarebbe stata diversa la mia vita se, intanto che inseguivo i miei obiettivi estetici, mi fossi voluta bene comunque? Avrei vissuto molto meglio! Mi sarei fatta tanti problemi in meno, sarei stata più sicura di me, avrei afferrato al volo occasioni che mi sono lasciata scappare perché non mi sentivo abbastanza bella per meritarmele…sembra sciocco ma sono certa che mi capisci e forse è successo o sta succedendo anche a te. Lascia che ti racconti qualcosa di me e come sono arrivata ad essere Curvy Coach.

Il cibo per me è sempre stato un grande piacere. Fin da piccola ricordo che mangiavo volentieri, mi piaceva praticamente tutto. Sono stata una bambina e un’adolescente grassottella.

Ho sempre avuto un approccio negativo nei confronti del mio fisico: l’idea della mia forma, di come mi stavano i vestiti, di come mi sentivo io rispetto alle ragazze più magre ha condizionato pesantemente la visione di me. Era un continuo mettermi a dieta: dimagrivo, mi godevo qualche mese da magra, riprendevo le vecchie abitudini e riacquistavo tutto il peso perduto con in più gli interessi.

Agosto 2019, quando ancora mi nascondevo dietro a qualunque cosa, fosse anche una maglietta simpatica!

Ormai ero arrivata al punto di pensare che qualsiasi cosa negativa accadesse nella mia vita era in qualche modo riconducibile al problema peso. Ero convinta che tutte le mie insoddisfazioni, delusioni, sconfitte derivassero da lì. Era la colpa di tutto!

Quando ho cominciato il percorso per diventare Coach ho dovuto affrontare la montagna. Imparando ad aiutare e sostenere gli altri ho necessariamente applicato su me stessa gli strumenti di coaching; mi sono vista davvero e ho visto i miei limiti e le mie paure, ne ho preso atto e non ho potuto far altro che trovare la MIA soluzione, che non era quella che mi aspettavo!

Ho capito che c’era soltanto un modo per risolvere la faccenda peso e NON ERA DIMAGRENDO che avrei risolto tutto e sarei stata bene davvero. O meglio, non solo dimagrendo, prima mi serviva un’altra cosa.

In quel momento avevo bisogno di fare la pace con la peggiore parte di me, quella che mi aveva provocato tante delusioni e che continuavo a incolpare: dovevo accogliere e perdonare la ME GRASSA.

So che sto dicendo qualcosa di forte, ma ti posso assicurare che qualsiasi difetto tu abbia fa parte di te e finché non smetterai di fargli la guerra sarà molto difficile guardare oltre e vedere la meraviglia che hai dentro.

Questo non vuole affatto dire che “ti devi accettare come sei”, queste frasi fatte non mi piacciono! Se non ti piaci come caspita fai ad accettarti? No, non è questo il punto. Se vuoi e puoi migliorare allora è tuo dovere farlo. Per te e per la tua felicità. Vuoi perdere qualche chilo? Perfetto, non rimandare, comincia subito un piano nutrizionale adatto a te, fatti seguire da una nutrizionista e comincia a muoverti di più. Vuoi migliorare quelle rughe che ti fanno venire la tristezza, rifarti il seno o il naso? Fallo!

Però…sì c’è un però: sappi che se prima non avrai lavorato su te stessa per imparare a guardarti con occhi nuovi tu per prima, può anche darsi che non saranno un seno nuovo o un paio di taglie in meno a risolvere la tua vita.

Nella mia professione di estetista, in più di 25 anni ho conosciuto molte donne che avevano obiettivi estetici, che investivano tempo e soldi per raggiungerli e quando ci riuscivano non si sentivano poi così soddisfatte come pensavano, sotto sotto, a ben guardare, c’era sempre qualcosa che le tormentava.

Questo succedeva perché , come era successo anche a me, davano la colpa della loro insoddisfazione al loro aspetto, invece di andare in profondità e trovare la vera nota dolente.

Quando ho scoperto quale fosse la mia nota dolente ho capito come risolverla. Quella, paradossalmente, è stata la parte più veloce e soddisfacente: è stato come vedermi con gli occhi del cuore, per la prima volta ho provato cosa significasse non vergognarmi della mia taglia, ho smesso di vestirmi sempre e solo di nero, ho visto la mia grande forza e ho cominciato a credere nella mia bellezza; ho cominciato a pensare, ragionare e vivere come se avessi già raggiunto tutti i miei obiettivi, sia personali che professionali.

Pensa che, dopo aver preso coscienza di questo, mi sono accorta che le persone che mi vogliono bene mi hanno sempre vista così! Ero io che mi sentivo sbagliata! Ero io che mi ponevo da insicura e lasciavo che chiunque mi distruggesse con una battuta stupida o un commento poco carino; lo nascondevo dietro la mia solita cordialità ma ci rimanevo malissimo! Oggi ho la serenità di pensare che se non ti piaccio il mondo è grande, puoi accomodarti tranquillamente altrove: se io sono in salute e sto bene con me stessa tu non sei un mio problema.

Sono la Coach che ha vissuto tutte le paure, le delusioni e le frustrazioni di una vita passata a non sentirsi bene nel proprio corpo. Sono quella persona che sa esattamente di cosa stiamo parlando, che sa come ci si sente a non trovare mai il vestito che ti piace, perché, sai, “quelle taglie lì noi non le teniamo”, a dover subire gli sguardi di chi si sente migliore solo perché veste una taglia “normale”, so cosa significa sentirsi sempre fuori posto a causa di un difetto. Sono la coach che avrei voluto avere per me!

Cosa faccio? Trovo con te il tuo reale obiettivo, la tua strada e il tuo modo per arrivarci. Ti aiuto a sentirti bene nei tuoi vestiti, se è quello che vuoi, indipendentemente dalla tua taglia. Ti sostengo nel tuo percorso per dimagrire, se è questo che ti serve. Non ti do consigli alimentari, non ti dico cosa devi mangiare o che sport devi fare, non ti vendo prodotti dimagranti e integratori.

Sono qui per accompagnarti nel tuo percorso verso lo stare bene con te stessa, per vivere bene, di qualunque taglia tu sia.